.
Annunci online

grattulabeddattula
di palindromi, cacce al tesoro e passaggi segreti
6 settembre 2009
facta et dicta memorabilia, pt. 2
una cosa che mi manca, per esempio, è il burro, o forse un certo burro. messo all'indice per ragioni indipendenti dalla mia gola, inizialmente rimpianto e poi dimenticato, ha finito per assorbire in sé tutto un repertorio di impressioni datate, odori di fumo nella nebbia di novembre, camini scoppiettanti e i discorsi di una volta su quanto fosse meglio il burro di una volta (credo che la mia ossessione per le mises en abyme e lo sviluppo di una memoria da ottuagenaria contino un ragionevole numero di radici da queste parti). no, non c'entra tanto quel francese che verrebbe in mente a tutti, casomai quei sette tomi sono il corollario collaterale inevitabile. è che, col clima di oggi e le immagini di repertorio (rieccoci) trasmesse a getto continuo dalla rai, l'appunto era doveroso.

e intanto mia nonna, più che ottuagenaria, contravviene ad ogni fandonia passatista con la sua domenica spericolata a base di sigarette chic, accendini colorati e progetti di viaggi oltreprovincia.



permalink | inviato da laventisettesimalettera il 6/9/2009 alle 20:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
5 settembre 2009
facta et dicta memorabilia
quando leggo o sento pronunciare la parola «bando», la mia parte di pensiero viziata-non ancora espurgata da letture infantili va a scrollare dalla naftalina quegli araldi da medioevo fiabesco, in veste bicolore a spicchi (oggi sulle tonalità del rosso/arancione), muniti di tamburo solennemente rullante e pronti ad innalzare la voce più stentorea che sia possibile concepire, capace di allargare il campo visivo della mia immaginazione fino alle presunte vallate più vicine, ai fiumi ipotetici e alle periferie probabili. oggi quella coppia di sillabe dovrebbe significare per me qualcosa di completamente diverso, ma fatico ancora un po' a ridurre la forbice tra conte fanciullesco e www.gazzettaufficiale.it.



permalink | inviato da laventisettesimalettera il 5/9/2009 alle 12:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
5 settembre 2009
ullallà

leggevo degli oggetti più strani abbandonati dai vacanzieri nelle camere d'albergo. dentiere, gambe di legno, occhi di vetro, pecore gonfiabili e monstra assortiti. non cederò alla prevedibile tentazione di fare di questo catalogo di brutte meraviglie una metafora dell'estate che finisce. ne farò allora un punto di partenza per queste pagine seminuove, qualcosa di simile a una dichiarazione d'intenti (se le dichiarazioni d'intenti fossero il mio forte).




permalink | inviato da laventisettesimalettera il 5/9/2009 alle 0:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
      

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte